Home » Laboratorio di taratura » Ricerca interferenze e misure dei campi Elettromagnetici EMI in Bologna

Ricerca interferenze e misure dei campi Elettromagnetici EMI in Bologna

Ricerca interferenze e misure dei campi Elettromagnetici EMI in Bologna - ANTENNISTA

Misura certificata e rispondente alle guide CEI 211-7. Le misure vengono effettuate nel luogo dove viene richiesta la verifica, inizialmente si procede con una misura a banda larga, >>>>>

"questa non sarà idonee per fini legali e per la richiesta di riduzione potenza" ma servirà per escludere il superamento dei valori massimi di esposizione. La misura a banda larga difatti non permette di conoscere la postazione da cui proviene il segnale e neppure discriminare un operatore da un altro. Di conseguenza non sarà possibile imputare il superamento dei limiti di legge ad un determinato gestore e perciò si rende necessaria una misura a banda stretta, idonea a determinare le responsabilità e le cause del superamento dei campi elettromagnetici in un determinato punto.

Quindi, in caso di valori non conformi o superiori alle aspettative, si potrà avviare una misura a banda stretta certificabile e rispondente alle linee guida del CEI. Tale misura è indispensabile per iniziare una richiesta di riduzione potenza, oppure a supporto dei CTU ha validità legale. La misura a banda stretta viene effettuata con misuratore di campo vettoriale, fornito di certificato di calibrazione periodica e antenna calibrata con certificato di calibrazione. 

La misura verrà effettuata per constatare il superamento dei valori di legge 20 V/m, mediati in 6 minuti e sommati alle varie componenti spettrali e per ricavare la media giornaliera allo scopo di verificare il superamento dei limiti di attenzione 6 V/m, nelle zone dove si prevede una permanenza giornaliera superiore alle 4 ore. La misura a banda stretta è l'unica misura che restituisce il valore certo e la provenienza del campo elettromagnetico, di conseguenza è necessaria per iniziare una pratica di richiesta riduzione potenza, che comunque verrà proseguita da enti preposti allo scopo.

Perchè , sono pochissimi ad effettuare la misura a banda stretta Vettoriale? ; Il motivo è dipeso dalla complessità della misura, che richiede una elevata conoscenza e preparazione tecnica, inoltre gli strumenti per effettuare tali misure sono molto complessi e necessitano di elevata esperienza per essere utilizzati al maglio. 

Le misure delle interferenze, vengono effettuati con antenne direttive e misuratore di campo in modalità spettrogramma o radioscanner con funzioni di tracciamento trigonometrico. La sensibilità degli strumenti per captare segnali interferenti di bassa entità, verrà impostata ottenendo un fondo di rumore di -160dBm per segnali a banda stretta.

 

Su richiesta si possono effettuare anche misure dell'induzione magnetica generata da dispositivi elettrici, nel campo dei 30-300 Hz.

Tutte le misure vengono rilasciate al committente, seguite da una relazione tecnica e metodica utilizzata, dalla schermata di misure e da eventuali calcoli delle medie. Alle misure viene anche allegato il certificato di taratura dello strumento e dell'antenna calibrata, la documentazione che attesta la capacità tecnico professionale, che nel mio caso è approvata dalla camera di commercio con i requisiti accertati alla lettera A-B, dalla CEI (comitato Elettronico Italiano) come socio e partecipante a corsi di formazione della norma 211-7, misure campi elettromagnetici e dal riconoscimento attraverso attestati di partecipazione alla scuola di misure "analizzatore di spettro ed interferenze" promossa dalla R&S.

BLOG Sebaimpianti

Coppo76